ATTIVITA' CLINICA

Per attività clinica si intende l'intervento in merito alla comprensione e alla cura della sofferenza psichica della persona. Chi arriva in studio ha il desiderio di comprendere e curare una situazione di disagio, un sintomo ovvero un segno di un malessere non compreso, che spaventa, che mette in discussione la propria vita e le proprie certezze. Allora inizia un percorso di conoscenza di sè e di cura del disagio.

Nella mia attività clinica utilizzo come modello teorico di riferimento, l'approccio sistemico relazionale. In questo tipo di modello ci si concentra sia sulla dimensione individuale (vissuti e conflitti interni), che sul sistema relazionale di cui l'individuo è parte; ovvero si analizzano approfonditamente le relazioni del paziente, sia quelle attuali, sia quelle passate.

Durante l'intervento psicoterapeutico presto particolare attenzione alle premesse che condizionano il sentire e l'agire della persona, nonché alla ricostruzione della storia del paziente. Tante volte i pensieri più profondi si basano su premesse irrazionali!

Sintetizzo la mia attività clinica con tre parole chiave: cura, intesa come prendersi carico del problema e della comprensione del paziente; sintomo, inteso semplicemente come uno dei tanti modi possibili di comunicare il proprio disagio, il proprio mondo interiore; cambiamento, inteso come la possibilità di ampliare il proprio spazio di scelta, di libertà e di contatto con se stessi e con gli altri.